Squilibrio emotivo

Spesso mi sento scivolare in uno squilibrio emotivo. Lo squilibrio emotivo sembra; problemi di immagine corporea costanti e bassa autostima sono cose che spesso sento. Sono appena arrivato ad accettare che questi sono solo una parte del modo in cui sono stato preoccupato. Tuttavia, sono rimasto davvero colpito da questa idea che quel respiro è la nostra forza vitale, perché è così spesso ignorato. Mi dimentico sempre di respirare. Stavo leggendo questo e mi sentivo davvero emotivamente squilibrato. Mi sentivo sopraffatto e la ragione per cui direi che questo è perché spesso affogo nelle mie emozioni. Sono così ipersensibile al modo in cui gli altri si sentono e al modo in cui mi sento che a volte mi perdo nella negatività di quelle emozioni. È stata davvero la mia capacità di pensare alla mia ansia concettualmente che credo di essere uscito con gli strumenti per renderlo migliore. Pertanto, sono meglio in grado di passare dall’emozione all’emozione, senza lasciare troppi residui emotivi.

Mia madre mi dice sempre questo proverbio arabo che afferma che nulla dura e che tutte le cose passano. Lei di solito mi dice questo quando sono stressato, o sentirsi arrabbiato, o anche il cuore spezzato. Non ho mai pensato di usare l’idea che come un modo per trattare la mia ansia o depressione nello stesso modo. C’è stato un tempo in cui ho creduto che fossero una parte intricata di chi ero perché si avvicinò tutto il tempo. Ma, in realtà quello che ho capito era costante su tutte le volte che ho sentito ansia o casi di depressione in cui volte che ho gestito male le emozioni che stavo assorbendo, e i pensieri che avevo. Direi che ora sono giunto ad una certa consapevolezza di sé che mi permette di accettare il fatto che io sono una persona che ha un sacco di pensieri ed è molto emotivamente consapevole, e non sono necessariamente cose negative, ma hanno bisogno di essere in grado di essere trattati in un modo che ringiovanisce invece di esaurisce me.

Dopo quattro anni di università, un ambiente ad alto stress e viso passato, credo di aver acquisito le competenze per gestire la mia ansia in modo positivo. Piuttosto che credere che sia puramente un attributo negativo ho imparato ad usarlo a mio vantaggio. Ad esempio, concettualmente ho spostato il mio modo di pensare all’ansia. Ho imparato a separare l’energia buona da quella cattiva. Questo mi permette di sapere come rispondere a certe emozioni. Piuttosto che affondare in loro o permettere loro di prendere me over ora sono in grado di mantenere il controllo quando mi sento sopraffatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.