Online Emily Dickinson Archivio Rende Migliaia di Poeta Manoscritti Liberamente Disponibile

483px-Emily_Dickinson_daguerreotype

483px-Emily_Dickinson_daguerreotype

Forse il più famoso di tutti letterario reclusi, suo malgrado, Emily Dickinson ha lasciato un postumo scoperto cache di poesia che non ha ricevuto adeguata scientifica il trattamento fino a quando la pubblicazione delle Poesie di Emily Dickinson da Thomas H. Johnson nel 1955, che ha reso disponibile Dickinson corpo completo di 1.775 poesie a loro destinata stato di punteggiatura e le maiuscole. Per la prima volta, i lettori al di fuori della piccola cerchia familiare di Dickinson potevano leggere l’opera che circolava privatamente nei cosiddetti “fascicoli” e le centinaia di poesie che nessuno aveva visto durante la sua vita. C’è qualche domanda sul fatto che Dickinson desiderasse pubblicare per un pubblico più ampio. Condivideva il suo lavoro solo con la famiglia e gli amici, alcuni dei quali pubblicarono dieci delle sue poesie sui giornali tra il 1850 e il 1866, molto probabilmente senza la sua conoscenza o il suo consenso. Molti esortarono Dickinson a pubblicare. L’autrice Helen Hunt Jackson le scrisse: “Sei un grande poeta-ed è un torto al giorno in cui vivi, che non canterai ad alta voce.”Tuttavia, Dickinson “esitò”, una parola importante nel suo lessico, espressiva dei suoi profondi dubbi agnostici sul valore della fama, del successo e dell’immortalità.

Probabilmente a causa della mancanza di interesse scientifico prima della collezione di Johnson, il tesoro di bozze di manoscritti di Dickinson è rimasto sparso in diversi archivi, inviando ricercatori a diverse istituzioni per visualizzare l’opera del poeta. A partire da oggi, ciò non sarà più necessario con l’inaugurazione dell’archivio Emily Dickinson online, “un sito web ad accesso aperto per i manoscritti di Emily Dickinson” che riunisce migliaia di manoscritti detenuti da Harvard, Amherst, la Boston Public Library, la Library of Congress e altre quattro collezioni. Anche se nulla può sostituire la sensazione quasi mistica di essere in presenza fisica dei manufatti di un autore preferito, il sito è un enorme vantaggio per gli studiosi e lettori laici allo stesso modo, dal momento che è aperto a chiunque, a differenza della maggior parte delle collezioni speciali nelle biblioteche universitarie (anche se la navigazione le migliaia di immagini scritte a mano

DickinsonHopeBuilds

DickinsonHopeBuilds

Come lo descrive il New York Times, la creazione degli archivi ha portato a qualche dissenso tra le istituzioni partecipanti. Per l’anno passato, Amherst ha mantenuto un database online della loro collezione Dickinson (incluso il manoscritto di “The way Hope builds his house”, sopra). Harvard è stata più riluttante a rendere disponibili i suoi manoscritti. Tuttavia, il direttore generale del progetto, Leslie M. Morris, afferma che lo scopo dell’archivio “era minimizzare la questione della proprietà e concentrarsi su Emily Dickinson e sui suoi manoscritti.”Nessuna disputa dietro le quinte sembra aver interferito con la facilità d’uso del sito web. I lettori possono cercare il testo di immagini manoscritte o sfogliare le immagini per collezione della biblioteca, prima riga, data, destinatario (di lettere), o edizione. Il sito include anche un “Lessico”, con le definizioni delle parole preferite del poeta dal suo dizionario, il Dizionario americano della lingua inglese del 1844 di Webster, e gli utenti possono anche cercare poesie per parola. Tutto sommato è un progetto impressionante reso ancora più dalla sua disponibilità gratuita.

Contenuto correlato:

Emerge la seconda foto conosciuta di Emily Dickinson.

Ascolta Walt Whitman (Forse) di Leggere i Primi Quattro Linee di una Sua Poesia, “l’America” (1890)

Penn Audio: Audio Fantastico Archivio del Moderno & Poeti Contemporanei

James Merrill Archivio Digitale Consente di Esplorare la Vita Creativa di un Grande Poeta Americano

Bill Murray Legge la Poesia in Costruzione Sito

Josh Jones è uno scrittore e un musicista in base a Durham, NC. Seguilo a @ jdmagness

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.