Dorothy Garrod: Ritratto di ‘pionieri’ archeologo svelato

Dorothy Garrod
Foto didascalia ritratto di Dorothy Garrod, della gran Bretagna pionieristico femminile archeologi

ritratto di Un “rivoluzionario” archeologo, è stato svelato 80 anni dopo divenne la prima donna professore di Oxbridge.

Dorothy Garrod raggiunto il riconoscimento a Cambridge nel 1939 – nove anni prima che le donne potrebbero essere assegnati gradi presso l’Università.

Il ritratto, dell’artista Sara Lavelle, sarà esposto al McDonald Institute for Archaeological Research.

La signora Lavelle ha detto che voleva creare un dipinto che catturasse la sua “forza”.

Dorothy Garrod
la didascalia dell’Immagine Dorothy Garrod (al centro) è stato un celebre archeologo
Dorothy Garrod
la didascalia dell’Immagine Dorothy Garrod è stata la prima donna a diventare professore o Cambridge o Oxford

Nato nel 1892, Dorothy Garrod leggere la storia a Newnham College, Cambridge, prima dell’allenamento, come un archeologo in Francia dopo la prima Guerra Mondiale.

Divenne famosa per i suoi scavi a Gibilterra – dove scoprì un raro cranio di un bambino di Neanderthal – e in Medio Oriente, specializzandosi nel Paleolitico.

  • ‘I razzi anti-donne da digitalizzare
  • L’Università segna 150 anni di studentesse
  • Gli accademici protestano dopo che il collega ha detto di lasciare il Regno Unito

Nel 1939, Garrod è stato selezionato come professore Disney di Archeologia – la prima donna a farlo a Oxford o Cambridge.

La posizione, dal nome dell’accademico John Disney, era notevole dato che, all’epoca, le donne non potevano diventare membri a pieno titolo dell’università.

Le donne non sono stati assegnati gradi a Cambridge fino al 1948.

Sara Lavelle
Didascalia dell’immagine L’artista Sara Lavelle ha dichiarato di voler catturare la forza di Dorothy Garrod

Il ritratto è stato commissionato dall’Istituto McDonald dell’università, dove verrà visualizzato.

Dr Tamsin O’Connell, del Dipartimento di Archeologia, ha detto che era importante “aumentare la visibilità di donne pionieristiche come Dorothy Garrod, soprattutto in un momento in cui le donne sono ancora insufficientemente commemorate e riconosciute in forma materiale intorno all’Università”.

L’artista Sara Lavelle ha detto di sperare che il ritratto “aiuti ulteriormente il viaggio verso l’uguaglianza tra uomini e donne”.

“Più imparavo a conoscere Dorothy Garrod più mi sentivo in dovere di creare un dipinto che catturasse adeguatamente la sua forza”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.