Constance M. Chen, MD, FACS

Di Dr. Constance M Chen

Ogni anno, centinaia di migliaia di donne negli Stati Uniti ricevono protesi mammarie, sia per ricostruire un seno perso per cancro o per scopi cosmetici. Ma tre su quattro pazienti di ricostruzione sperimenteranno almeno una complicazione e molti saranno insoddisfatti del modo in cui i loro impianti appaiono e si sentono. Anche le donne che hanno avuto impianti cosmetici soffrono di complicazioni e sono spesso insoddisfatte; quasi 30.000 di loro hanno rimosso gli impianti nel 2016.

Ci sono molte ragioni mediche e cosmetiche che le donne hanno rimosso gli impianti. Alcuni impianti semplicemente non riescono e devono essere rimossi, ma molte donne sono venuti a imparare che non devono vivere con impianti che sono insoddisfacenti per qualsiasi motivo. Ad esempio, stiamo vedendo donne con protesi cosmetiche che scoprono anni o addirittura decenni dopo che i grossi seni che una volta volevano non erano più adatti a loro.

Più grande non è sempre meglio

Le norme culturali cambiano. Il fascino della figura full-breasted di venti o trenta anni fa ha lasciato il posto a un look più naturale, sano, atletico e le donne hanno abbracciato lo stile di vita attivo che produce quel corpo. Molti ora trovano che i grandi seni aumentati, specialmente se sono sproporzionatamente grandi, sono pesanti e ingombranti da gestire. Possono causare lo stesso disagio al collo, alle spalle e alla schiena che spinge le donne con seni naturalmente grandi a ridurli. I loro seni possono essere un ostacolo ad attività come corsa, aerobica e yoga. Una donna che aveva i suoi impianti rimossi lamentava che i suoi seni interferito con il suo swing golf. Alcuni trovano difficile trovare vestiti che si adattano bene e sembrano lusinghieri.

Molte donne che hanno gli impianti rimossi li hanno sostituiti con impianti più piccoli, e alcuni tornare al proprio seno naturale. Il risultato estetico dipende da diversi fattori, tra cui quanto tempo gli impianti erano in atto, e talvolta un lifting del seno (o mastoplessia) o procedura di innesto di grasso può essere necessario per ottenere un profilo piacevole.

Le protesi mammarie non sono fatte per durare

Molte donne sperimentano problemi di salute e estetici con gli impianti nei primi anni e i rischi aumentano nel tempo. Gli impianti non dovrebbero durare una vita. La maggior parte hanno una garanzia di dieci anni, anche se molti devono essere rimossi prima che. Gli impianti sono corpi estranei. Provocano una risposta naturale in cui il corpo crea una barriera di tessuto cicatriziale intorno all’impianto per murarlo e proteggere qualsiasi sostanza estranea dalla penetrazione di altre parti del corpo. Questa barriera, o capsula, può essere morbida, flessibile e appena percettibile o può diventare dura e dolorosa, come un guscio che si sviluppa intorno all’impianto. Questa condizione di disagio, nota come contrattura capsulare, è tra i motivi più comuni per la rimozione dell’impianto. Altri problemi comuni includono l’infezione, causata da batteri che si incorporano nell’impianto; rottura, in cui la soluzione salina o il gel di silicone che riempiono l’impianto perdono nei tessuti circostanti; ed estrusione, in cui la pelle erode e l’impianto spinge attraverso la pelle.

Oltre a sperimentare complicazioni mediche, molte donne trovano che i loro impianti si sentono duri e sembrano innaturali, o che hanno perso ogni sensazione nel seno, o che i loro seni sono distorti e asimmetrici. La maggior parte di questi problemi può essere trattata solo rimuovendo l’impianto e l’intera capsula circostante e riparando il muscolo e la pelle intorno ad esso. Nessuno deve vivere con disagio o impianti esteticamente insoddisfacenti. Le donne hanno molte opzioni per la ricostruzione del seno e per migliorare il loro aspetto. Rimuovere gli impianti è solo il primo passo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.